• perchè hai scelto le borse?

Ho sempre amato fare qualcosa di creativo, anche il solo stare davanti alla tv con le mani in mano non fa per me… le mie mani devono sempre avere qualcosa da fare. Quindi, quando un giorno tornando dal lavoro, sul treno ho visto una ragazza con una borsa in finta pelle, bella nella struttura, ma rovinata dall’uso, ho pensato che avrei potuto sicuramente crearne una simile, aggiungendo la mia creatività e la mia manualità.

Per questo mi sono messa alla ricerca (non troppo fortunata per i primi anni) di fornitori che avessero materiale adatto alle borse.

  • come posso usare le tue borse?

L’utilizzo è vario. Dipende dalla borsa. Puoi usarla per andare al lavoro, per fare la spesa, o per un’occasione speciale. RICORDATI che sono prodotti fatti a mano! e quindi per definizione sono delicati, certo resistono all’uso, ma non al troppo peso, non reggerebbero 4 bottiglie da 1,5 litri di acqua!

Vanno bene i soliti accessori che noi donne portiamo con noi: portafogli, chiavi, fazzoletti, ecc… ma non esagerare nel peso. Anche i manici sono cuciti o assemblati a mano, e su di essi converge tutto il peso della borsa e del suo contenuto.

Non sono adatte per la spiaggia ( a meno che non siano fatte appositamente) non reggono 10 ore di sole d’agosto, potrebbero scolorirsi.

  • I prezzi sono molto alti

e’ possibile che pagare 80,00 euro per una borsa possa apparire eccessivo, Ma è necessario che tu tenga conto dei costi dei materiali: la vera pelle non è un prodotto a basso costo. Un kit in pelle formato da un fondo e manici costa sui 25 euro, la fodera in puro cotone ha prezzi che variano dai 10 ai 15 euro al metro, io impiego più o meno una settimana a realizzarla e credo che 30,00 euro di manodopera siano il giusto prezzo. La qualità e l’artigianato non sono prodotti a basso costo. Anzi devono essere valorizzati.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *